Agricoltura Cosenza Notizie Turismo Video

Rende capitale del vino: a maggio in Calabria il “Concours mondial de Bruxelles”

Scritto da: REDAZIONE

Presentato ufficialmente presso il Museo del presente di Rende il “Concours mondial de Bruxelles”, prestigiosa manifestazione internazionale presieduta da Baudouin Havaux. Giunta alla 29esima edizione, si svolgerà proprio a Rende dal 19 al 22 maggio e vedrà la partecipazione di oltre 300 giudici internazionali chiamati a valutare 10.000 vini provenienti da 46 differenti paesi.

Come ha detto  il sindaco Marcello Manna “non è solo la mia città, ma la Calabria tutta ad ospitare questo evento così importante. che riguarda aspetti fondamentali del nostro territorio, enogastronomia, turismo, radici, storia. Questa terra ha l’ambizione di farsi valere, di farsi conoscere, di mostrare i suoi tesori non scoperti. L’occasione che si presenta oggi è di quelle irripetibili”. Un concetto questo ribadito anche dall’assessore regionale all’agricoltura, Gianluca Gallo, che ha portato i saluti del presidente Roberto Occhiuto e del collega assessore al Turismo,Fausto Orsomarso, proprio a sottolineare come la Regione voglia puntare su questo evento. “Una manifestazione che lascia e lascerà una traccia su questo territorio e nella storia del Concours; la sfida è quella di lasciare un ricordo positivo ai nostri ospiti. La Calabria deve mostrare il meglio di sé, deve raccontare la sua storia, una storia vera, autentica , una storia di imprenditori che con anni di sforzi e fatica hanno alzato l’asticella, lavorando su prodotti di qualità”. Per Gallo la presenza, nei giorni del Concours, di oltre 300 ospiti provenienti da tutto il mondo, è un’occasione unica per presentare le peculiarità che “meravigliano l’Italia, l’Europa e il resto del mondo con la ricchezza di questa terra, una delle terre più Bio d’Europa”.
Dopo l’intervento di Giacomo Giovinazzo, direttore del Dipartimento Agricoltura della Regione, è toccato al presidente del Concours spiegare la scelta della Calabria. “Una terra che non conoscevo – ha detto il presidente – ma che sin dall’inizio mi ha stupito per il suo connubio mare/montagna, per la varietà della sua produzione agroalimentare e per il costante incremento in qualità e quantità della produzione vitivinicola. Come per tutte le cose preziose – ha concluso – impareremo a scoprire la Calabria piano piano, siamo certi che riusciremo a trasmettere il vostro entusiasmo e la vostra dedizione anche a tutti i degustatori, faremo da tramite con tutti gli ospiti e tutti i giudici per dare un messaggio di una Calabria competitiva, ricca di bellezze, tradizione e storia”.

Condividi su
6 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA