Ambiente Attualità Notizie Primo Piano

Rifiuti, la gestione ora è in capo ai Comuni: la Regione gli garantirà un supporto

L'assessore Antonella Rizzo

“L’assessore regionale all’Ambiente Antonella Rizzo ha presieduto un incontro sul tema dei rifiuti al quale hanno partecipato il presidente dell’Anci Calabria Gianluca Callipo, i presidenti delle Comunità d’Ambito, ed i sindaci Sergio Abramo (Catanzaro), Elio Costa (Vibo), Ugo Pugliese (Crotone) e Marcello Manna (Rende), mentre per Reggio era presente la direttrice dell’ufficio comunale Loredana Pace”.
Lo riferisce un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta regionale.
“L’incontro di oggi – ha affermato Rizzo – costituisce anche una fondamentale svolta nel ciclo integrato dei rifiuti in Calabria. In questi anni l’obiettivo del presidente della Regione Mario Oliverio e dell’intera Giunta è sempre stato quello di garantire alla Calabria un ciclo integrato dei rifiuti che superasse la logica della discarica attraverso l’utilizzò di impianti tecnologicamente all’avanguardia in grado di recuperare quanto più possibile gli scarti di lavorazione. In tale prospettiva molti sono stati gli sforzi per calmierare quanto più possibile le tariffe, evitando aggravi di spesa per i Comuni e per metterli nelle condizioni di poter utilizzare discariche a servizio degli impianti di trattamento e di recupero dei rifiuti. In tal senso molto importante è stata anche la sinergia tra pubblico e privato nella gestione degli impianti regionali”.
“Dal primo gennaio di quest’anno – ha sostenuto ancora l’assessore regionale – la titolarità della gestione dei rifiuti è passata in capo ai Comuni in virtù dell’applicazione della legge regionale 14/2014. Pertanto, il continuo lavoro svolto negli ultimi tre anni per l’applicazione della legge, che prevede la costituzione delle Comunità d’Ambito, e per la gestione da parte delle stesse della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti, ha portato alla consapevolezza da parte delle Amministrazioni comunali di dover subentrare nella gestione e quindi nei contratti in essere tra la Regione e privati. In questi anni l’assessorato all’Ambiente ha coadiuvato i singoli Comuni in questo lungo e difficile percorso con l’obiettivo di metterli nelle condizioni di camminare con le loro gambe. Tutti i problemi tecnici sono stati affrontati e risolti. Ma quello più spinoso è ancora oggi rappresentato dall’aspetto economico finanziario. Perciò, oggi, per garantire ancora una volta ai Comuni un supporto tale da consentirgli una gestione facilitata, abbiamo concordato un’attività delegata che potrà essere conferita dalle Comunità d’Ambito alla Regione per la gestione degli aspetti tecnici e finanziari dei contratti con i gestori degli impianti di trattamento dei rifiuti urbani.
Inoltre, consapevoli delle difficoltà finanziarie delle Amministrazioni comunali calabresi, alcuni dei quali in dissesto o pre-dissesto, assicuriamo il congelamento temporaneo della riscossione della annualità corrente, per consentire il trasferimento alla Regione da parte dei Comuni delle somme di almeno un’annualità pregressa”.
“E stato stabilito – è detto ancora nel comunicato – di sottoscrivere un accordo per tre mesi tra Regione, Ato, Comuni e gestori privati per permettere alle Comunità d’Ambito di espletare le nuove gare. I presidenti degli Ato e dell’Anci, hanno garantito di completare entro il 31 gennaio 2019 il processo di subentro dei Comuni per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti in Calabria.
“L’assessorato all’Ambiente – ha sostenuto Rizzo – ha svolto e continuerà a svolgere azioni di accompagnamento ai Comuni affinché il processo di riorganizzazione possa avvenire nel migliore dei modi per completare il riordino del settore con il passaggio della gestione delle attività alle Comunità d’Ambito”.
“Al termine dell’incontro – riporta inoltre il comunicato – le decisioni sono state sottoposte ai gestori privati ai quali l’assessore ha espresso la sua soddisfazione ‘perché – ha sottolineato Antonella Rizzo – mai come ora un problema così complesso è stato affrontato con una perfetta integrazione tra pubblico e privato’. Il presidente dell’Anci e i presidenti delle Comunità d’Ambito hanno ringraziato l’assessore Rizzo e il presidente Oliverio per la sensibilità mostrata nel venire incontro alle difficoltà dei Comuni in questa fase di riordino del settore e per l’avvio delle Comunità d’Ambito. Il presidente Callipo ha voluto esprimere grande soddisfazione e apprezzamento per l’accoglimento della proposta di attività delegata all’Amministrazione regionale, valutandola ‘come un’occasione da cogliere’ per il raggiungimento della normalizzazione del sistema dei rifiuti in Calabria”.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
Tag