venerdì, 21 giugno 2024

Rincaro biglietti treni, Occhiuto: «Domani Giunta d’urgenza per annullare gli aumenti» (VIDEO)

Lo ha dichiarato il presidente della Regione che punta il dito contro l'ex Mario Oliverio che avrebbe fatto un «accordo capestro nel 2019»

«Molti calabresi si stanno lamentando, giustamente, per l’aumento dei biglietti e degli abbonamenti di Trenitalia. Domani la Giunta regionale, che ho convocato d’urgenza, farà una delibera per risolvere questo problema. Quelli che hanno comprato gli abbonamenti saranno rimborsati, e quelli che li dovranno comprare li pagheranno – tra qualche giorno – senza aumenti». Lo ha dichiarato il governatore Roberto Occhiuto che aggiunge: «Gli oneri, purtroppo, saranno a carico della Regione, perché la Regione nel 2019, quando non governavo io ma la sinistra, con una delibera di Oliverio, ha fatto un accordo capestro con Trenitalia, che stabiliva anche degli aumenti automatici. Questi aumenti non sono stati fatti durante gli anni del Covid, e ora Trenitalia – proprio in ragione del contratto sottoscritto con Oliverio – li ha applicati in maniera retroattiva, sommando tutti gli aumenti che avrebbe dovuto praticare negli anni passati. Non funziona così, non può funzionare in questo modo. Trenitalia ha ricevuto dalla Regione Calabria cospicue risorse anche durante gli anni della pandemia, quando i servizi e i trasporti erano minimi». «Quindi – conclude Occhiuto – domani con una delibera di Giunta risolveremo il problema degli aumenti, ma nelle prossime settimane incontrerò i vertici di Trenitalia per spiegare loro che la musica in Calabria è cambiata, anche sul trasporto pubblico locale su ferro, e anche nel rapporto con le società di Stato, che devono servire la Calabria e i calabresi invece che servirsene»