Cosenza Cronaca Notizie Primo Piano TICKERS

Rogliano, aggredisce il vicino con un’ascia: 60enne arrestato per tentato omicidio

Scritto da:

Ha aggredito il vicino con un’ascia procurandogli ferite molto gravi. Con l’accusa di tentato omicidio i Carabinieri di Rogliano hanno arrestato e posto ai domiciliari G.G., agricoltore 60enne incensurato, originario di Parenti (CS), ma da anni residente in località Melobuono del Comune di Rogliano.

All’arresto si è giunti dopo le indagini che hanno permesso di ricostruire quanto accaduto il 17 gennaio scorso, nel tardo pomeriggio. Protagonisti della vicenda due agricoltori, il 60enne arrestato ed un suo vicino di casa di 59 anni, divisi da una lunga serie di attriti e litigi per questioni di vicinato, “dapprima in relazione alle loro abitazione – scrivono i militari – e in seguito in riferimento a due loro terreni agricoli, separati da una strada interpoderale”. Da quanto emerso dalle indagini “la goccia che fa traboccare il vaso è  il sopralluogo, svolto a metà gennaio, da parte di un tecnico che, carte catastali alla mano, riporta i confini tra i due appezzamenti al loro stato originario”. Una conclusione evidentemente non condivisa da G.G., che il pomeriggio del giorno seguente “avendo scorto il rivale tagliare l’erba – spiegano i Carabinieri – decide di attenderlo tra gli arbusti impugnando un’accetta. Quando il 59enne passa alla guida del proprio trattore agricolo avviene l’aggressione, con numerosi fendenti agli arti superiori ed inferiori della vittima che, colta di sorpresa e scesa dal trattore, cerca di ogni modo di sottrarsi ai colpi. Le urla attirano l’attenzione del nipote dell’aggressore che trattiene di peso lo zio ed evita il peggio”.

Soccorso anche da altri vicini di casa, il ferito “viene trasportato con un’automobile fino allo svincolo autostradale di Rogliano – Piano Lago e qui prelevato da un’ambulanza che lo porterà al Pronto soccorso a Cosenza. Nel frattempo i Militari della Stazione di Rogliano, nel corso della perquisizione presso l’abitazione del carnefice, trovano l’accetta ancora sporca di sangue”. Gravissime le ferite per il 59enne, con l’arteria femorale quasi recisa, numerosi tagli profondi e fratture. Oggi l’arresto, con l’accusa di tentato omicidio premeditato ed aggravato dai futili motivi.

Condividi su
4 Condivisioni

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com