Cronaca Notizie Primo Piano

Ruba l’acqua per annaffiare piantagione di marijuana

Era un allaccio abusivo alla rete idrica pubblica a portare l’acqua necessaria ad annaffiare la piantagione di marijuana  scoperta e sequestrata dai Carabinieri  a Sant’Eufemia d’Aspromonte. 170 esemplari di cannabis indica trovati in un fondo agricolo,  il cui proprietario, Vincenzo Fedele, di 38 anni,  è stato arrestato e posto ai domiciliari. Nel corso di un servizio di controllo i militari della Compagnia di Palmi in sinergia con lo Squadrone eliportato Cacciatori Calabria e con il quarto reggimento carabinieri a cavallo, hanno individuato le piante, di un’altezza media di un metro e mezzo, e del peso complessivo di 68 chilogrammi. Si stima che lo stupefacente, distrutto sul posto, avrebbe fruttato sul mercato della droga profitti per almeno 100 mila euro.

Il sindaco Domenico Creazzo ha, quindi, scritto per ringraziare i militari: “In seguito al danneggiamento doloso di un tubo della rete irrigua in località Colacaruso, avevamo sporto denuncia contro ignoti e da quel momento erano iniziati i controlli serrati da parte dei militari, che hanno avuto il loro epilogo.  Come amministrazione comunale, auspichiamo che questa vicenda scoraggi tutti coloro che si sono allacciati abusivamente creando seri disagi all’intera popolazione nel corso di questa estate già calda e piagata dalla siccità”

Condividi su
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com