martedì, 23 luglio 2024

Salerno, anche 6 calabresi coinvolti nell’inchiesta sul ‘click day’ migranti

In tutto sono 47 le misure cautelari emesse

immagine articolo Salerno, anche 6 calabresi coinvolti nell’inchiesta sul ‘click day’ migranti

Ci sono anche 6 calabresi tra le 47 persone coinvolte nell’operazione condotta contro l’immigrazione clandestina da Guardia di Finanza e Carabinieri di Battipaglia, in Campania. Due uomini di Cassano e Pedace sono finiti in carcere; due di Castrovillari e Trebisacce agli arresti domiciliari; per due donne di Castrovillari e Corigliano Calabria è invece scattato il divieto di esercizio dell’attività professionale.
L’indagine riguarda una presunta associazione a delinquere composta da cittadini italiani e stranieri (alcuni vicini alla camorra) che si sarebbero fatti pagare da lavoratori stranieri per partecipare, con procedure false, al ‘click day’ del Decreto flussi, quello che serve per portare in Italia regolarmente i lavoratori extracomunitari.
Il sistema – secondo gli inquirenti – partiva dalla costituzione di società apposite o dal furto dell’identità digitale di ignari imprenditori per partecipare al click day. Una rete di imprenditori, addetti ai patronati e professionisti, avrebbe poi preso soldi dagli extracomunitari per seguire le pratiche. Coinvolto, infine, un gruppo di persone – alcune condannate per associazione mafiosa e legate alla camorra – che avrebbe riciclato i proventi di queste attività.
2500 le domande prodotte sulla base di documenti falsi. Ed ogni cittadino straniero avrebbe pagato circa 5mila euro per l’intera procedura, per un illecito guadagno di circa 6 milioni di euro.