Economia Notizie TICKERS

Salta la trattativa tra sindacati e Abramo Cc: a rischio 3500 posti di lavoro?

La trattativa salta, e i lavoratori dell’Abramo Customer care restano in sciopero. Non ha dato frutti il lungo confronto di ieri tra sindacati e azienda, arrivati allo scontro definitivo sul mancato pagamento degli stipendi di febbraio. “La comunicazione del pagamento delle spettanze di febbraio al 31 marzo – si legge in una nota delle segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil – rappresenta la ciliegina sulla torta di una azienda che, al di là delle gestioni che cambiano, dimostra una totale continuità nell’assenza di rispetto in primis dei lavoratori, e poi per chi li rappresenta».

Nubi sempre più scure, dunque, si addensano sul futuro dell’azienda e soprattutto dei 3500 dipendenti che la Abramo customer care impiega nelle sua tre sedi di Crotone, Montalto Uffugo e Settingiano. Già tra la primavera e l’estate dello scorso anno nel solo sito di Crotone si erano persi 600 posti sul totale di oltre 1600. Il timore, dunque, è che l’intenzione dell’azienda sia di ridimensionarsi moltissimo, se non addirittura di chiudere i battenti.

Della vicenda, intanto, verrà investito anche il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo alla quale il senatore del M5S Nicola Morra  chiederà “di verificare le ragioni di tali decisioni aziendali e ricercare subito una soluzione per i lavoratori coinvolti”. co- me si legge in una nota del senatore.

7 Condivisioni