sabato, 18 maggio 2024

San Lucido: porticciolo interdetto per lavori fino al 31 maggio

Vietato anche l’accesso a persone, il transito e la sosta di veicoli e/o mezzi di trasporto

immagine articolo San Lucido: porticciolo interdetto per lavori fino al 31 maggio

Lo specchio acqueo ricadente tra le banchine lato nord e lato sud poste perpendicolari al lungomare resterà interdetto ad ogni uso e accesso fino al 31 maggio prossimo per lavori di completamento delle stesse banchine. Salvo eventuali imprevisti che saranno comunicati dall’Amministrazione comunale oppure dalla direzione lavori/società appaltatrice, fino a tale data sarà vietato ormeggiare, ancorare e sostare con qualunque unità sia da diporto che ad uso professionale nello specchio acqueo del porticciolo. Vietato anche l’accesso a persone, il transito e la sosta di veicoli e/o mezzi di trasporto estranei ai lavori e qualsiasi altra attività attinente l’uso pubblico del mare non espressamente autorizzata dall’autorità marittima competente.

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro che ha diramato la relativa ordinanza raccomanda massima attenzione ad eventuali richiami da parte delle maestranze operanti. Sarà necessario procedere con estrema cautela in base alle caratteristiche evolutive del mezzo nautico così come far uso di apposito servizio di vedetta inteso ad individuare con esattezza la posizione e gli eventuali elementi di movimento dei mezzi impegnati nei lavori.

Durante questo periodo le unità in navigazione in prossimità dei limiti esterni all’area d’interdizione devono procedere prestando particolare attenzione e valutando l’adozione di eventuali misure aggiuntive suggerite dalla buona perizia marinaresca al fine di prevenire situazioni di potenziale pericolo. Compatibilmente con le esigenze di manovra le unità medesime devono mantenersi ad una distanza di sicurezza non inferiore a mezzo miglio dal motopontone “Enrico I°” prestando massima attenzione alle segnalazioni che potrebbero essere loro rivolte dall’unità impegnata nelle operazioni. Complessivamente verranno eseguiti lavori di completamento della pavimentazione, recinzione, installazione di nuove bitte, anelli e parabordi.

Interventi di efficientamento interesseranno i vari impianti (elettrico, idrico e antincendio). L’ordinanza prevede prescrizioni per Comune, Ufficio Direzione Lavori, ditta appaltatrice e personale impegnato a vario titolo. Analoghe prescrizioni sono state impartite a carico del Comando di bordo e per il motopontone “Enrico I°”. Unitamente alle attività di vigilanza sono previste sanzioni per eventuali contravventori.