Attualità Cronaca Italia Notizie Primo Piano Sanità

Sanità lucana, Esposito: «Fiducia in magistratura. Ho agito seguendo le regole»

Il sub-commissario al rientro sanitario calabrese è indagato in Basilicata per peculato quando rivestiva il ruolo di direttore generale del Dipartimento Sanità in Regione
(fonte foto: Trm Tv)

«Ho fiducia nella magistratura e sono certo che i fatti che mi vengono contestati – che riguardano i mesi tra marzo e aprile del 2020, periodo nel quale ricoprivo il ruolo di dirigente generale del Dipartimento Politiche della persona della Regione Basilicata – verranno analizzati con precisione e senza alcun preconcetto. Ho sempre agito con senso di responsabilità, seguendo le regole e rispettando le norme e i principi di legittimità, anche in un periodo estremamente complesso come quello della prima ondata della pandemia da Covid-19. Continuerò a lavorare con determinazione come sub-commissario del governo per la sanità nella Regione Calabria». Lo ha dichiarato Ernesto Esposito, sub-commissario del governo per l’attuazione del piano di rientro dai disavanzi del Servizio sanitario della Regione Calabria, in merito all’indagine sulla sanità condotta dalla DDA di Potenza: secondo gli inquirenti Esposito – all’epoca ex direttore generale del Dipartimento Sanità della Regione Basilicata – sarebbe indagato per peculato poichè avrebbe agevolato – in maniera preferenziale – rappresentanti istituzionali della Regione nella somministrazione di tamponi antiCovid a marzo 2020. L’operazione – condotta da Carabinieri e Polizia – vede il coinvolgimento di politici e amministratori della Regione Basilicata, tra cui il presidente della Giunta Vito Bardi.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com