domenica, 14 luglio 2024

Scoperti furti d’acqua nel Catanzarese e Cosentino grazie a sistemi di telecontrollo

Sorical - informa una nota - nelle prossime ore stringerà il campo del monitoraggio e informerà nel dettaglio le Autorità Competenti

immagine articolo Scoperti furti d’acqua nel Catanzarese e Cosentino grazie a sistemi di telecontrollo

Da alcune settimane i tecnici della Sorical, attraverso sistemi di telecontrollo, stanno riscontrando spillamenti abusivi dalle condotte dello schema acquedottistico Posino-Montenero-Bastarda a servizio dei Comuni di Tiriolo, Gimigliano, Settingiano, Amato e Miglierina. Attraverso il monitoraggio h24 del flusso delle condotte è stato riscontrato il prelevamento, probabilmente di aziende agricole, di quantitativi importanti di acqua potabile nel territorio dei Comuni di Aprigliano e San Giovanni in Fiore, attraversato dalla condotte posate dalla ex Cassa per il Mezzogiorno. I prelevamenti abusivi, effettuati di notte, sono tali da non poter consentire l’approvvigionamento ai serbatoi e quindi ai cittadini dei comuni serviti dall’acquedotto. Sorical nelle prossime ore stringerà il campo del monitoraggio e informerà nel dettaglio le Autorità Competenti. «La società – afferma il commissario Cataldo Calabretta – metterà in campo ogni utile iniziativa affinché i ladri di acqua potabile” siano individuati e denunciati».