Crotone Cultura Economia Notizie

Scuola e istituzioni insieme per promuovere lo sviluppo delle aree interne

Il prossimo venerdì 29 marzo, nell’auditorium del liceo classico “D. Borrelli” di Santa Severina, si terrà il primo
incontro afferente alla progettazione Snai (Strategie aree interne) per l’Area Sila e Presila Crotonese e
Cosentina. Si tratta di una prima fase di scouting a cui prenderanno parte, insieme ai dirigenti scolastici dei
comuni interessati, anche i docenti, i sindaci, i referenti della Regione Calabria e i rappresentanti del
Comitato tecnico nazionale Snai.
Gli ambiti di intervento previsti dall’Area sono il trasporto locale, la sanità, il turismo, il patrimonio
culturale e l’istruzione. “L’idea – si legge in una nota – è che la messa a sistema dell’interazione tra i succitati ambiti con la scuola potrà consentire una progettazione protesa a promuovere lo sviluppo socio-economico del territorio
individuato come area interna. Le Aree Interne sono quella vasta parte del territorio nazionale che per carenza di servizi, di opportunità, per il degrado ambientale e paesaggistico, stanno subendo un calo o invecchiamento demografica. A questa parte di popolazione occorre garantire innanzitutto la piena “cittadinanza”, intesa prioritariamente come diritto all’Istruzione, alla Salute e alla Mobilità. Contestualmente occorre proporre progetti di rilancio delle opportunità economiche incentrati sulla valorizzazione e riqualificazione delle risorse esistenti, e su dinamiche di scambio più virtuose che in passato con i territori più dinamici e densamente popolati”. Di questo si occupa la strategia nazionale per le aree interne che il governo ha lanciato per il periodo di programmazione 2014-2020.
I lavori inizieranno con il saluto della dirigente scolastica dell’istituto omnicomprensivo D. Borrelli Antonietta Ferrazzo; seguiranno poi gli interventi di Gerardo Cardillo (referente di area per il Comitato tecnico aree interne), di Giovanni Soda (responsabile Regione Calabria strategie aree interne), di Anna Perani (responsabile Regione Calabria settore scuola e istruzione) e di Tommaso Calabrò (Autorità di gestione POR Regione Calabria) che illustreranno le finalità dell’incontro. A seguire l’introduzione ai dati e l’analisi di contesto a cura di Silvia Napoli (referente settore istruzione per il Comitato tecnico aree interne) e di Lucia Abiuso (referente di area per il Comitato tecnico aree interne).

44 Condivisioni