venerdì, 21 giugno 2024

Avanzate seicento richieste di esproprio per il Ponte sullo Stretto

Lo riferisce la società poichè nella giornata di oggi si è conclusa la fase informativa presso gli sportelli

immagine articolo Avanzate seicento richieste di esproprio per il Ponte sullo Stretto

Alle 13 di oggi si è conclusa la fase informativa presso gli sportelli espropri predisposti da Stretto di Messina nei locali messi a disposizione dalle amministrazioni comunali di Messina e Villa San Giovanni. Lo riferisce in una nota l’omonima società. L’attività degli sportelli informativi sugli espropri era stata avviata lunedì 8 aprile, consentendo a tutti gli interessati di prendere visione della documentazione relativa al Piano espropri e di formulare eventuali osservazioni. Allo sportello messinese allestito presso il Palacultura sono state ricevute 503 persone; presso i locali della ex Pretura a Villa San Giovanni, sono state ricevute 118 persone.

“Oltre 600 persone ricevute presso gli sportelli informativi è un risultato positivo – ha commentato l’ingegner Gioacchino Lucangeli, Responsabile della Macrostruttura Espropri di Stretto di Messina. L’obiettivo di informare i soggetti interessati agli espropri è una priorità. Lavorando in un clima fattivo e collaborativo le domande più frequenti hanno riguardato principalmente quattro categorie: informazioni sulle varie tipologie della procedura espropriativa, quali esproprio, occupazione temporanea e, in particolare, l’asservimento per pubblici servizi; criteri per la determinazione delle indennità; tempistiche sulla procedura di esproprio; osservazioni puntuali su progetto e cantierizzazione. La fase della consultazione, unitamente alle osservazioni presentate, consentirà a Stretto di Messina di perfezionare la documentazione espropriativa, con una proficua ottimizzazione delle aree interessate dalle procedure e conseguente riduzione dei soggetti coinvolti”.

Lunedì 10 giugno – riferisce ancora la Stretto di Messina spa – sarà attivato il “Cassetto Virtuale”, uno strumento utilizzabile su base volontaria finalizzato a dematerializzare lo scambio delle comunicazioni tra le parti e facilitare l’accesso agli atti dei destinatari delle procedure espropriative relative alla realizzazione del Ponte.

I destinatari delle procedure espropriative potranno manifestare la volontà di richiederne l’attivazione e l’utilizzo attraverso un form che sarà reso disponibile sul sito della società Stretto di Messina. Sempre a partire da lunedì 10 giugno sarà attivo, a supporto di coloro che vorranno avvalersi del cassetto virtuale, un servizio di help desk informatico, contattabile dal lunedì al venerdì al numero verde 800766472 per le chiamate dall’Italia e allo 068758555 per quelle dall’estero. Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.30.