sabato, 25 maggio 2024

Sequestrate 1.500 piante di cannabis nel reggino: arrestato 62enne sorpreso a curare le piantagioni

Qualora immessi nel mercato illegale, gli stupefacenti avrebbero fruttato oltre 2 milioni di euro

immagine articolo Sequestrate 1.500 piante di cannabis nel reggino: arrestato 62enne sorpreso a curare le piantagioni

Due piantagioni di marijuana, per un totale di 1.500 piante di cannabis ed un valore stimato di oltre due milioni di euro, sono state individuate e sequestrate dai carabinieri della Compagnia di Palmi coadiuvati dallo Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, che hanno anche arrestato una persona. Nel primo caso, in un terreno privato nel Comune di Cosoleto, è stata rinvenuta una piantagione con oltre 500 piante, localizzata in un appezzamento accessibile esclusivamente dalla proprietà di un 62enne del luogo, sorpreso a curare le piante. Coordinati dalla Procura di Palmi, i carabinieri hanno quindi arrestato l’uomo e sequestrata l’intera piantagione. I servizi di ricerca hanno consentito poi di individuare una seconda piantagione, questa volta su terreno demaniale nella frazione Castellace del Comune di Oppido Mamertina. In questo caso i militari hanno rinvenuto oltre 1000 piante di circa 2 metri ciascuna, particolarmente floride, pronte per la raccolta, suddivise in piccole piazzole poco distanti le une dalle altre. Nel complesso, quindi, sono state sequestrate oltre 1.500 piante di cannabis il cui raccolto, qualora immesso sul mercato illegale degli stupefacenti, avrebbe potuto fruttare un guadagno illecito stimato in oltre 2 milioni di euro.