giovedì, 13 giugno 2024

Sequestrati 650mila euro a noto imprenditore di Melicucco

L'uomo risulta imputato nell'inchiesta "Libera fortezza"

immagine articolo Sequestrati 650mila euro a noto imprenditore di Melicucco

I carabinieri di Reggio Calabria hanno eseguito il sequestro preventivo di beni per 650mila euro ad un noto imprenditore di Melicucco, operante nel settore di impiantistica agraria a Polistena. L’uomo è imputato nel processo “Libera fortezza”, l’operazione che nel 2020 ha colpito duramente la cosca Longo-Versace di Polistena.

Il sequestro riguarda un’auto di grossa cilindrata, case, terreni e conti correnti. Il Tribunale di Reggio Calabria, sulla scorta delle risultanze economico patrimoniali rassegnate dai militari dell’Arma che hanno abbracciato l’arco temporale di cinque anni, ha ritenuto pertanto ricorrenti gli elementi per qualificare l’imprenditore quale soggetto socialmente pericoloso, validando dunque l’analisi patrimoniale che ha evidenziato la sussistenza del presupposto oggettivo richiesto dalla norma, nelle due alternative ed autonome ipotesi della sproporzione e del reimpiego, in quanto il proposto con le condotte illecite poste in essere nel tempo, aveva accumulato ingenti proventi, reinvestendoli con la connivenza della moglie in beni mobili ed immobili e conducendo un elevato tenore di vita, del tutto incompatibile con l’accertata esigua capacità reddituale.