Serie B. Il 2018 l’anno d’oro del Cosenza, ma adesso si guarda al futuro

E’ stato un 2018 memorabile per il Cosenza Calcio, che proprio in questi giorni ha ripreso l’attività sportiva in vista della ripresa del campionato prevista per il 19 gennaio. Il 2018 ha regalato ai tifosi rossoblù nuovamente la serie B, dopo un lungo calvario trascorso in serie C ad osservare il grande calcio da lontano. Una promozione bella quanto inaspettata culminata nella splendida vittoria ai play-off quella dello scorso anno. L’eroe del miracolo, Piero Braglia, è ancora alla guida della squadra e dopo un avvio incerto nell’attuale serie B, ha finalmente trovato la quadratura del cerchio tirando i lupi fuori, almeno momentaneamente, dalla zona retrocessione. Ma il campionato è ancora lungo, ecco perché l’obiettivo per Tutino e compagni è quello di non abbassare mai la guardia e continuare con il proprio cammino

Gli allenamenti sono ripresi da un paio di giorni, oggi è stata una giornata particolarmente impegnati: la mattinata è stata dedicata ad un lavoro di carattere tattico, nel pomeriggio invece la resistenza dei calciatori rossoblù è stata messa a dura prova da una serie di ripetute in salita. Domani è prevista una seduta unica pomeridiana. Mentre giovedì è in programma un test congiunto con l’Olympic Rossanese, che si disputerà alle 14:30 sul sintetico della ‘Morrone Academy Popilbianco’.

E’ chiaro che in queste ore tutte le società di serie B sono alle prese con il mercato di riparazione. Il Cosenza non è intenzionato a fare grandi movimenti, sebbene i dirigenti si guardano attorno alla ricerca di qualche pedina che possa migliorare lo scacchiere di Braglia. Non ci sono ufficialità di arrivi e partenze, ma c’è ancora tempo, i tifosi cosentini restano sintonizzati con tanto interesse.

0 Condivisioni