Calcio Cosenza Crotone Notizie Serie B Sport

Serie B, si chiude con il punteggio di 0-0 il derby tra Crotone e Cosenza

Un punto guadagnato, e non due persi: è questa la filosofia che ha caratterizzato il derby tra Crotone e Cosenza, prima giornata del campionato di Serie B, disputata oggi pomeriggio alle ore 18 allo stadio Ezio Scida di Crotone. E’ questo il pensiero dei due allenatori – Giovanni Stroppa e Piero Braglia – espresso nella conferenza stampa post-gara. Una partita che ha visto sugli spalti 10.547 spettatori, a sostenere le rispettive formazioni, a tratti molto intensa, giocata in alcuni momenti anche in maniera nervosa, con il Crotone che negli ultimi 15 minuti è andato tutto all’attacco, complice anche il fattore superiorità numerica, visto che nelle file dei lupi è stato espulso Sciudone per doppia ammonizione al 79′. I cosentini hanno giocato una buona partita mettendo in difficoltà i crotonesi e mostrando un gioco veloce.

Per mister Braglia, i suoi ragazzi hanno giocato bene: è una squadra che ha lavorato in ritiro, bisogna essere contenti di quello si è visto in campo e «migliorare qualche aspetto. Il Crotone è una squadra forte che aveva già due partite importanti sulle spalle. Abbiamo corso dei rischi negli ultimi dieci minuti, ma è un punto guadagnato. Abbiamo fatto una partita di sacrificio, abbiamo fatto il possibile rispetto a quello che potevamo fare. Il Crotone sta molto meglio di noi per come ha iniziato l’anno».

Mister Stroppa: «Il Cosenza è una squadra ostica, ben messa in campo. Ci sono stati tanti tempi morti e bisognava tirare fuori qualche cartellino in più. La squadra ha creato tanto e dovevamo vincere la partita, almeno non abbiamo perso. Le occasioni che ha creato il Cosenza sono derivate da errori tecnici nostri» L’allenatore del Crotone ha, poi, sottolineato il fattore Var che va «riportata in Serie B» visti i precedenti per il Crotone, e in particolare alcuni episodi registrati nel derby odierno. «Abbiamo creato tantissimo – ha concluso Stroppa – e mi tengo la possibilità che la squadra possa arrivare tante volte alla riga di porta. Faccio i complimenti a Braglia per il Cosenza. Sono contento per la prova di Messias, riesce ad andare alla conclusione; Benali benissimo come al solito». Dal terreno di gioco sono usciti malconci Molina che ha riscontrato una distorsione alla caviglia, e Spolli per il quale sembrerebbero non esserci «notizie positive»: dovrebbe aver accusato uno stiramento al polpaccio.

Dopo i due mister, sono scesi nella sala stampa dello Scida il presidente del Crotone Gianni Vrenna che ha presentato ufficialmente l’ultimo acquisto rossoblu: Maxi Lopez. L’attaccante argentino, che nei minuti precedenti all’inizio del match ha fatto un giro di campo andando a salutare i tifosi – per il quale si attende il transfer del Brasile così potrà unirsi alla rosa – ha dichiarato: «Ho visto una squadra che gioca a calcio mi piace, mi sto allenando per entrare a pieno ritmo. Abbiano avuto tante occasioni, ma è la prima di campionato. Giocare con il Crotone è la sfida più importante della mia carriera, sono felice ed orgoglioso. Sarà un campionato duro, ma è una squadra attrezzata per stare in cima alla classifica, dentro il campo non avrò difficoltà».

Giuseppe Laratta

9 Condivisioni