Province

Serie B, si torna in campo. Il Cosenza giocherà stasera, il Crotone domani

Neanche il tempo di assorbire il brutto fine settimana calcistico delle due squadre calabresi che militano nel campionato di serie B (sconfitto il Cosenza, pari per il Crotone in casa) che è già tempo di tornare in campo.

Sarà il Cosenza ad aprire le danze che allo stadio San Vito Marulla, questa sera alle 21 quando ospiterà il Pescara primo in classifica. Una partita complicata per gli uomini di Braglia che fanno ancora fatica a sentirsi a proprio agio nel campionato di B. Il Pescara, invece, pur non essendo sempre bello da vedere, ha dimostrato di essere un gruppo concreto e soprattutto capace di conquistare punti contro chiunque. Cosenza – Pescara sarà diretta dal sig. Francesco Guccini di Albano Laziale, coadiuvato dagli Assistenti Manuel Robilotta di Sala Consilina e  Niccolò Pagliardini di Arezzo. Quarto ufficiale di gara sarà Luigi Nasca di Bari.

In totale Cosenza e Pescara si sono affrontate 25 volte a Cosenza dal dopoguerra in poi. Il bilancio è nettamente a favore dei padroni di casa, vittoriosi in 13 occasioni. Tre i successi degli abruzzesi. Ben nove i pareggi.

Probabile formazione Cosenza (4-3-1-2): Saracco; Corsi, Idda, Dermaku, Legittimo; Varone, Palmiero, Mungo; Garritano; Maniero, Baez
Probabile formazione Pescara (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Gravillon, Perrotta, Del Grosso; Memushaj, Palazzi, Machin; Marras, Monachello, Mancuso.

Domani il Crotone sarà di scena allo stadio Via del Mare di Lecce. Esonerato Stroppa la squadra sarà affidata al secondo allenatore Ivan Moschella. La partita è in programma alle 21.

Queste le probabili formazioni
Probabile formazione Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Lepore, Marino, Meccariello, Calderoni; Arrigoni, Petriccione, Scavone; Mancosu; Pettinari, La Mantia.
Probabile formzioni Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Sampirisi, Vaisanen, Martella; Rohden, Barberis, Molina; Firenze, Budimir, Stoian.

Sarà Francesco Fourneau della sezione di Roma 1 a dirigere la gara.

6 Condivisioni
Condividi su Whatsapp