Province

Serie B: sospiro di sollievo per Crotone e Cosenza, arrivano punti che fanno classifica e morale

Finalmente torna a sorridere la Calabria rossoblù. Ieri hanno vinto sia il Crotone che il Cosenza. Gli squali di Giovanni Stroppa hanno sconfitto per 2-1 il Padova all’Ezio Scida, mentre i lupi si sono imposti sul Foggia per 2-0 grazie ad una doppietta di Tutino.

Al di là delle prestazioni per entrambe le squadre era fondamentale la vittoria. Il Cosenza non aveva ancora festeggiato il primo successo nella stagione in corso, mentre a Crotone era ormai crisi dichiarata con Stroppa messo più volte in discussione nei giorni scorsi.

Ecco le parole di Piero Braglia, allenatore del Cosenza alla fine del match:«Sono felice per come i ragazzi hanno interpretato la gara, per come hanno lottato e per come hanno voluto questa vittoria. Anche oggi abbiamo tirato tante volte in porta. Volevamo disputare questa gara d’attacco, volevamo comandare. Il Foggia è squadra insidiosa, se li fai giocare diventano pericolosissimi. Al di là delle prestazioni sempre fatte oggi per la prima volta abbiamo voluto vincere la partita e non ci siamo accontentati. La nostra rosa è fatta di giocatori importanti, se continuiamo su questa strada ci leveremo diverse soddisfazioni. Abbiamo giocato con due mediani, Mungo doveva abbassarsi e Bruccini doveva attaccare occupandosi anche di Kragl. Sono felice perchè abbiamo dimostrato, al contrario di quello che diceva qualcuno, che siamo da Serie B. Il pubblico deve continuare ad aiutarci, quando sentiamo quella canzone all’ingresso in campo ci carichiamo. Baclet ha avuto un infortunio alla spalla, speriamo non sia nulla di grave. Tutino non deve guardarsi dietro, ma deve fare in modo che il suo futuro sia importante.»

«L’obiettivo rimane sempre il ritorno immediato nella massima categoria – ha detto invece il presidente del Crotone Gianni Vrenna – lo sanno i giocatori, lo sa il mister, lo sanno tutti. Le belle prestazioni arriveranno, quello che era importante oggi era soltanto vincere. Sono contento che ci siamo riusciti».

7 Condivisioni
Condividi su Whatsapp