Province

“Sistema Rende”, chiesto il rinvio a giudizio per Sandro Principe

Scritto da:

Il pm della Dda di Catanzaro, Pierpaolo Bruni, ha chiesto il rinvio a giudizio dell’ex assessore regionale Sandro Principe, dell’ex sindaco di Rende Umberto Bernaudo e degli ex assessori comunali Pietro Ruffolo e Giuseppe Gagliardi, a conclusione della sua requisitoria nell’udienza preliminare a carico dei dieci indagati nell’inchiesta “Sistema Rende”.

Bruni ha chiesto inoltre la condanna dei sei indagati processati con rito abbreviato: sei anni di reclusione per Michele Di Puppo e Adolfo D’Ambrosio, presunti affiliati alla cosca Lanzino-Ruà; 4 anni per Francesco Patitucci e Umberto di Puppo, anche loro presunti del gruppo criminale, ed un anno e 4 mesi per l’ex consigliere regionale Rosario Mirabelli e per il suo collaboratore Marco Paolo Lento. Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di concorso esterno in associazione mafiosa, voto di scambio e corruzione. Nella sua requisitoria il pm ha parlato di “costante utilizzazione del clan Lanzino-Ruà in varie campagne elettorali”.

L’udienza preliminare davanti al gup, Pietro Carè, proseguirà il 23 giugno, mentre il processo con rito abbreviato è fissato per il 22 settembre.

Condividi su
0 Condivisioni

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com