mercoledì, 24 luglio 2024

Sit-in a difesa del porto di Gioia Tauro, Occhiuto: «UE importante, a volte stupida»

Migliaia le presenze davanti all'ingresso dello scalo contro la direttiva europea in materia di emissioni

La Calabria si è mobilitata per Gioia Tauro: quest’oggi si è tenuta la grande mobilitazione a difesa del porto gioiese, per ribadire un secco no alla normativa europea contro le emissioni che dovrebbe entrare in vigore con il nuovo anno. Davanti all’ingresso dell’infrastruttura si sono ritrovati i lavoratori, i rappresentanti sindacali, istituzionali per il flash-mob. La direttiva Ets introduce tasse a chi usa combustibili fossili sulle navi nel Mediterraneo.

NOTIZIE COLLEGATE