Cronaca Crotone Europa - Mondo Notizie Politica

Steccato di Cutro, la commissaria UE Johanssson: «Frontex ha fatto tutto ciò che doveva fare»

«L'aereo - prosegue - ha monitorato la situazione finché c'era carburante»

“Ho parlato con Frontex, l’agenzia c’era ed era lì per aiutare l’Italia. Ciò che l’aereo ha visto è stato inviato direttamente a Roma e con la telecamera termica è stato visto che sotto coperta c’erano molte persone. L’aereo ha monitorato la situazione finché c’era carburante. Frontex ha fatto tutto ciò che doveva fare, purtroppo non è stato abbastanza. Se l’aereo avesse avuto più carburante avrebbe notato il peggioramento delle condizioni atmosferiche”. Lo ha detto la commissaria Ue agli Affari Interni Ylva Johanssson rispondendo ad una domanda sulla strage di Cutro in conferenza stampa.

La commissaria ha specificato che Frontex era “sotto il comando italiano”. “L’aereo – ha spiegato – è uscito per sorvegliare la zona e stava tornando quando ha notato l’imbarcazione. Quello che hanno visto con le loro videocamere è andato direttamente al centro di Roma in modo che potessero vedere esattamente le stesse immagini”. “L’imbarcazione – ha aggiunto – non era in una situazione di pericolo: hanno visto poche persone sul ponte, ma con la telecamera termica hanno notato che probabilmente molte persone erano sotto coperta. L’aereo ha pattugliato la zona tutto il tempo possibile per sorvegliare la situazione finché non aveva più carburante ed è dovuto tornare indietro”. “Durante questo monitoraggio, l’imbarcazione non era in una situazione di pericolo”, ha spiegato Johansson, aggiungendo che l’imbarcazione “non ha lanciato segnali di allarme forse perché non voleva essere reperita”. “Frontex e le autorità italiane hanno pensato che non si trattasse di un’operazione di ricerca e soccorso, che dovesse essere un’operazione di polizia, questa è una risposta che dovrebbero dare le autorità italiane” ha rimarcato la commissaria aggiungendo che è per questo motivo che è stata inviata “la Guardia di Finanza e non la Guardia costiera. Poi – ha proseguito – il mare si è ingrossato ed è successa la tragedia”. “Frontex ha fatto tutto quello che ha potuto e quello che doveva fare in questa situazione: purtroppo non è stato abbastanza – ha concluso Johansson -. Avrebbero potuto restare di più per continuare con il monitoraggio. Se l’avessero vista prima, se avessero avuto più carburante, forse avrebbero visto il cambiamento delle condizioni del mare e allora avrebbero sì dichiarato il pericolo per quella imbarcazione, ma purtroppo non è andata così”.

Condividi su

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com