sabato, 15 giugno 2024

Studenti premiati… “alla scoperta di Hera”

Si è concluso il primo concorso con il quale il consorzio Jobel e la Direzione regionale dei Musei della Calabria hanno voluto sperimentare un nuovo modo di divulgare il patrimonio culturale

Un viaggio nel patrimonio culturale più antico della città di Crotone, alla scoperta delle radici sulle quali si fonda parte della storia attuale. Un percorso di formazione ed approfondimento che tra i suoi frutti ha prodotto lavori articolati in diverse forme espressive, che resteranno in mostra fino al 15 giugno e poi entreranno a fare parte della collezione permanente del Museo di Pitagora. Con la premiazione delle scuole vincitrici, e la consegna di un attestato a tutti i partecipanti, si è conclusa la prima edizione del concorso “Alla scoperta di Hera”, promosso dal Consorzio Jobel e dalla Direzione regionale Musei della Calabria il collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e con il patrocinio della Camera di Commerio di Catanzaro-Crotone e Vibo. Due le sezioni in concorso. Una con al centro la figura di Pitagora ed il suo pensiero, la matematica, l’intelligenza artificiale, le novità della ricerca in campo scientifico. L’altra con come tema la storia o l’archeologia magnogreca.

Ed è stato proprio l’istituto comprensivo Vincenzo Tieri di Corigliano-Rossano ad aggiudicarsi il primo posto nella sezione dedicata a “Pitagora, matematica e scienza artificiale”, con un video dal titolo “Il sapere viene dal passato”.

Il primo posto nella sezione “Magna Grecia: storia e archeologia” se lo sono aggiudicato, invece, gli studenti del Centro per l’istruzione degli adulti presso la casa circondariale di Crotone, studenti detenuti che con materiali di riuso hanno costruito un modellino del tempio di Hera Lacinia che sorgeva a Capocolonna.