Cronaca Notizie Primo Piano Reggio Calabria

Tragedia a Bagnara: la scintilla potrebbe essere partita da una fiamma ossidrica (FOTO)

Nello scoppio, e conseguente incendio, è morta una persona ed è rimasta ferita gravemente una seconda

Potrebbe essere stato provocato da una scintilla sprigionatasi da una fiamma ossidrica lo scoppio di una bombola di gas, seguito da un incendio che stamattina, a Bagnara Calabra, ha provocato la morte di una persona, l’imprenditore edile Domenico Venuto, di 51 anni, ed il ferimento grave di un suo collaboratore, un idraulico di 42 anni, che è stato ricoverato negli “Ospedali riuniti” di Reggio Calabria. Venuto è morto all’istante, investito in pieno dallo scoppio della bombola. L’imprenditore si trovava nel locale adibito a deposito di attrezzi in cui c’è stata l’esplosione insieme all’idraulico ed un’altra persona, che non è rimasto ferito ma ha riportato uno stato di choc. I vigili del fuoco stanno anche verificando se ad esplodere siano state più bombole, come si era ipotizzato in un primo tempo, o soltanto una. Le verifiche effettuate hanno consentito, inoltre, di accertare l’accidentalità dello scoppio, escludendo, dunque, qualsiasi ipotesi di dolo.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com