martedì, 25 giugno 2024

Truffa bonus edilizi: 5 indagati e sequestro beni per 700mila euro

Crediti d’imposta inesistenti riguardanti interventi mai eseguiti nel settore: la scoperta della Guardia di Finanza a Cetraro

immagine articolo Truffa bonus edilizi: 5 indagati e sequestro beni per 700mila euro

I Finanzieri del Comando Provinciale Cosenza hanno eseguito un sequestro preventivo di beni per oltre 700mila euro, in relazione a crediti d’imposta inesistenti riguardanti interventi mai eseguiti nel settore dei bonus fiscali. I provvedimenti, emessi dal Tribunale di Cosenza, su richiesta della locale Procura della Repubblica, sono stati disposti a seguito di specifiche attività condotte dalla Tenenza di Cetraro, le quali hanno disvelato un articolato sistema fraudolento finalizzato ad ottenere indebitamente e successivamente monetizzare i cosiddetti bonus edilizi (Ristrutturazioni edilizie, Bonus facciate, Eco-bonus e Sisma-bonus).

Le indagini – riferisce una nota delle fiamme gialle – hanno permesso di acclarare anche condotte di riciclaggio realizzate dai soggetti indagati, volte ad ostacolare l’identificazione della provenienza delittuosa dei crediti ottenuti, sostanziatesi in strutturate operazioni di pagamento in favore di terzi ovvero prelevamenti in contanti. Le attività, coordinate dalla locale Autorità Giudiziaria nei confronti di 5 soggetti, indagati a vario titolo per indebita percezione di erogazioni pubbliche e riciclaggio, hanno consentito di sottoporre a sequestro disponibilità finanziarie, 11 tra abitazioni e terreni, nonché diversi veicoli.

Ulteriormente, le Fiamme Gialle hanno proceduto al blocco del credito fiscale, realizzato dagli indagati sull’apposita piattaforma digitale gestita dall’Agenzia delle Entrate.