Cronaca Notizie Primo Piano Reggio Calabria TICKERS

Truffe assicurative a Reggio Calabria: sette indagati e perquisizioni da parte dei Carabinieri (VIDEO)

I Carabinieri di Reggio Calabria hanno dato esecuzione a un decreto di perquisizione domiciliare nei confronti di 7 indagati per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe assicurative, falsa testimonianza e corruzione. Gli indagati, tutti reggini, sono A.A.C. di anni 33, G.C. di anni 58, G.A.N. di anni 47 (titolare di una autocarrozzeria), R.P. di anni 33, S.P. di anni 58, A.T. di anni 37 (avvocato) e U.T. di anni 42 (avvocato). Nel corso delle operazioni è stato eseguito un decreto di sequestro preventivo a carico un’autocarrozzeria del rione Modena di Reggio Calabria e di un centro protesi dentale sito a Reggio Calabria – Gallico.

I provvedimenti hanno origine da un’attività d’indagine avviata per riscontrare parte delle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia. Tra le persone menzionate dal collaboratore vi erano i due fratelli U. ed A. T., entrambi avvocati del Foro di Reggio Calabria, sui quali emergeva che si occupassero precipuamente di pratiche riguardanti sinistri stradali. Dalle complessive risultanze sono state cristallizzate a loro carico chiare condotte criminali che li ponevano a capo di un’organizzazione dedita alla commissione di truffe in danno delle compagnie assicurative simulando artatamente incidenti. Il fine ultimo era quello di ottenere lauti risarcimenti dalle compagnie assicurative e, per far sì che tutto andasse per il verso giusto, gli indagati adottavano ogni forma di espediente. Nel corso delle investigazioni, sono state riscontrate richieste risarcitorie per oltre 100 mila euro e si è assistito a truffe seriali che realizzate attraverso l’attuazione reiterata, da parte di più soggetti, di un protocollo collaudato, atto a trarre in inganno le imprese di assicurazioni, al fine di percepire indebiti risarcimenti.

21 Condivisioni