Attualità Cronaca Notizie Primo Piano Sanità Vibo Valentia

Un’altra denuncia contro l’ospedale di Vibo: aneurisma addominale scambiato per colite, e un 79enne muore

Un aneurisma addominale scambiato per colite. La notizia di una nuova denuncia sporta contro i medici del Pronto Soccorso dell’ospedale Jazzolino di Vibo arriva dal Quotidiano del sud. Si tratta di una denuncia sporta dai familiari di un 79enne ex Vigile Urbano del comune di Limbadi. I fatti – spiega il quatidiano – risalgono al 6 di settembre di quest’anno. Il 79enne si è rivolto al suo medico curante, che ha subito sospettato l’aneurisma addominale. Una diagnosi, spiega la moglie dell’uomo, pienamente condivisa dalla dottoressa del 118 intervenuta, che ha assegnato il codice rosso. Nel Pronto soccorso, però, le cose sono cambiate: la diagnosi è stata colite, per cui il codice è diventato giallo. L’uomo, prosegue il racconto, è stato addirittura dimesso, ma ha avuto un collasso sulla barella. Il giorno dopo è arrivata la  conferma dell’originaria diagnosi del personale del 118, ovvero di aneurisma aortico. Di qui la corsa all’ospedale di Catanzaro, dove l’uomo morirà nella serata dell’8 settembre.

42 Condivisioni