Attualità Catanzaro Cosenza Crotone Italia Notizie Primo Piano Reggio Calabria TICKERS Vibo Valentia

Urne aperte per Amministrative e referendum: modalità di voto e norme anti-Covid ai seggi

Scritto da:

Sono 73 i Comuni in Calabria chiamati al voto per le elezioni Amministrative: 16 in provincia di Catanzaro, 19 in provincia di Cosenza, 5 in provincia di Crotone, 21 nella Città Metropolitana di Reggio Calabria, e 12 in provincia di Vibo Valentia. Urne aperte oggi dalle ore 7 alle 23, e domani 21 settembre dalle ore 7 alle 15.

Di seguito i singoli comuni ed il numero degli abitanti:

CATANZARO:
Amaroni (1.885)
Andali (795)
Belcastro (1.400)
Carlopoli (1.622)
Davoli (5.407)
Girifalco (6.120)
Gizzeria (4.522)
Martirano Lombardo (1.167)
Montauro (1.583)
Montepaone (4.681)
Palermiti (1.275)
San Vito sullo Ionio (1.830)
Sant’Andrea Apostolo dello Ionio (2.072)
Satriano (3.314)
Soverato (8.841)
Taverna (2.705)

COSENZA:
Campana (1.962)
Castrovillari (22.515)
Cerzeto (1.328)
Cetraro (10.260)
Dipignano (4.440)
Grisolia (2.310)
Orsomarso (1.338)
Papasidero (808)
Piane Crati (1.414)
Pietrapaola (1.173)
Roggiano Gravina (7.228)
San Fili (2.715)
San Giovanni in Fiore
San Lorenzo del Vallo (3.465)
San Lucido (5.940)
San Pietro in Guarano (3.649)
Sant’Agata di Esaro (1.990)
Scalea (10.152)
Tortora (5.997)

CROTONE:
Cirò Marina (15.051)
Crotone (58.881)
Rocca di Neto (5.594)
Santa Severina (2.262)
Strongoli (6.486)

REGGIO CALABRIA:
Anoia (2.246)
Bianco (4.125)
Brancaleone (3.624)
Bruzzano Zeffirio (1.211)
Casignana (773)
Cinquefrondi (6.492)
Giffone (1.946)
Maropati (1.583)
Melito di Porto Salvo (11.115)
Molochio (2.643)
Montebello Jonico (6.242)
Pazzano (640)
Platì (3.711)
Polistena (10.742)
Reggio Calabria (180.817)
Roccaforte del Greco (550)
Samo (871)
San Roberto (1.833)
Santo Stefano in Aspromonte (1.247)
Scilla (5.115)
Taurianova (15.310)

VIBO VALENTIA:
Acquaro (2.448)
Briatico (3.983)
Cessaniti (3.405)
Limbadi (3.498)
Maierato (2.198)
Monterosso Calabro (1.796)
Ricadi (4.750)
San Calogero (4.460)
San Gregorio d’Ippona (2.422)
Serra San Bruno (6.850)
Spilinga (1.470)
Zaccanopoli (802)

Referendum costituzionale

Urne aperte oggi e domani non solo per le Amministrative, ma anche per il referendum costituzionale confermativo sul taglio dei parlamentari. Questo il testo del quesito stampato sulla scheda: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 240 del 12 ottobre 2019?” I cittadini con diritto di voto possono esprimersi barrando la casella del sì o del no. Se vince il Sì, il numero dei parlamentari passerà dagli attuali 945 a 600 (630 alla Camera e 315 al Senato) – vale a dire 200 senatori e 400 deputati.

Per il referendum costituzionale confermativo, a differenza del referendum abrogativo, non è previsto il raggiungimento di un quorum di validità: l’esito referendario è comunque valido indipendentemente dalla percentuale di partecipazione degli elettori. Hanno diritto al voto 51.559.898 cittadini, di cui 4.616.344 all’estero. I maschi sono 25.021.636, le femmine 26.538.262 (rilevazione semestrale del 31/12/2019).

Per votare è necessaria la tessera elettorale e un documento d’identità:

a) carta d’identità o altro documento d’identificazione munito di fotografia, rilasciato da una pubblica amministrazione, anche se scaduto, purché sia sotto ogni altro aspetto regolare ad assicuri l’identificazione dell’elettore;
b) tessera di riconoscimento rilasciata dall’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia, purché munita di fotografia e convalidata da un Comando militare;
c) tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, purché munita di fotografia.

Misure anti-Covid ai seggi

Il Ministero dell’Interno ha fornito le modalità operative, con l’individuazione delle precauzioni dirette a prevenire il rischio di contagio da Covid-19, per lo svolgimento delle operazioni di voto in occasione delle consultazioni elettorali e referendarie che si terranno oggi e domani, con eventuale turno di ballottaggio il 4 e 5 ottobre 2020.

Gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare e quelli che si trovino in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19 sono ammessi ad esprimere il voto presso il proprio domicilio nel comune di residenza. A tal fine, tra il 10 e il 15 settembre, l’elettore deve far pervenire al Sindaco del comune nelle cui liste è iscritto con modalità anche telematiche, individuate dall’Ente medesimo, dichiarazione che attesti la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio.

Per gli elettori, invece, che si recano al seggio per la votazione, è rimesso alla responsabilità di ciascuno il rispetto di alcune regole basilari di prevenzione quali:

  • evitare di uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5° C;

  • non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;

  • non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni;

  • evitare, in ogni modo, rischi di aggregazione e di affollamento;

  • indossare un’appropriata mascherina.

L’accesso al seggio è consentito esclusivamente con la mascherina, in accordo con le disposizioni che ne prevedono l’uso per i locali al chiuso e accessibili al pubblico. Presso i locali che ospitano i seggi elettorali saranno disponibili prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica forniti dal Ministero dell’Interno), collocati negli spazi comuni (all’entrata dell’edificio e all’interno delle singole sezioni) per permettere l’igiene frequente delle mani.

Al momento dell’accesso presso il seggio e dopo l’effettuazione delle operazioni e di identificazione da parte dei componenti del seggio, nonché prima di ricevere la scheda e la matita per l’espressione del voto, l’elettore dovrà avere cura di igienizzare le mani con il gel idroalcolico messo a disposizione nei pressi della porta d’ingresso. Infine, dopo essersi recato in cabina, aver votato e ripiegato la scheda (o le schede), l’elettore dovrà inserirla personalmente nella corrispondente urna. Al termine delle operazioni di voto, prima di lasciare il seggio, è opportuna un’ulteriore igienizzazione  delle mani.

Condividi su
4 Condivisioni

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com