Province

Vibo, si pente e confessa davanti al Gup l’omicidio del cugino 23enne

Scritto da:

Accusato dell’omicidio del cugino si è pentito e ha confessato, per ragioni sentimentali, di essere stato il responsabile del delitto. Gaetano Muller, di 19 anni, di Soriano Calabro, ha raccontato in aula, davanti al Gup del tribunale di Vibo Valentia Giulio De Gregorio, quanto accaduto il 4 marzo del 2018 quando fu ucciso Bruno Lazzaro, di 23 anni. Il ragazzo ha confermato il movente e la dinamica dell’omicidio alla base del quale ci sono state ragioni di tipo sentimentale.

Lazzaro, infatti, era accusato da Muller di aver avviato una relazione con una ragazza, figlia di un noto esponente della criminalità locale, che nel 2016 aveva avuto una storia con la vittima. Il 23enne sarebbe stato pestato, proprio per questo motivo, ma il rapporto con la ragazzina, malgrado questo, non si era interrotto. Muller lo aveva saputo e la sera del ferimento aveva dato appuntamento al cugino, in località Fago Savini, per un chiarimento.

Secondo il racconto di Muller, Lazzaro avrebbe tentato di sferrargli un schiaffo. A seguito di questo l’omicida sarebbe corso in macchina a prendere “per paura” un coltello con il quale, nella concitazione, avrebbe sferrato il colpo all’addome che ferì mortalmente il 23enne.

Condividi su
13 Condivisioni

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com