Attualità Crotone Notizie Primo Piano TICKERS Turismo Video Video del giorno

VIDEO | Aeroporto di Crotone, il Comitato Cittadino punta il dito contro la Sacal e la politica

Conferenza stampa dei membri del collettivo per fare il punto della situazione sullo scalo di località Sant'Anna Scritto da: GIUSEPPE LARATTA

«Noi non ci stiamo: la politica deve intervenire, mai come in questa legislatura abbiamo quattro parlamentari di cui due in Commissione Trasporti e Turismo. Mai come questa volta si poteva fare qualcosa, e invece non si sta facendo nulla. Abbiamo ottenuto cosa? Il Crotone-Sibari? (in treno n.d.r.) Questa è un’elemosina che la politica ci sta facendo, mentre in tutta Italia si sta programmando una ripartenza ad alta velocità. Tutto ciò il Comitato Cittadino Aeroporto lo denuncia perchè non è possibile che l’unica infrastruttura la Sacal la vuole gestire in maniera precaria. I cittadini hanno paura a prenotare il biglietto. Noi abbiamo diritto alla mobilità ma non può essere garantito dalla Ryanair, ma dallo Stato italiano: come si fa turismo se siamo isolati?». E’ quanto ha dichiarato Giuseppe Martino, portavoce del Comitato Cittadino Aeroporto Crotone, durante una conferenza stampa convocata insieme al collega Franco Turano sulla situazione dello scalo di località Sant’Anna. «Le promesse che il 22 gennaio la politica ha accettato come soddisfacenti da Sacal – continua Martino – erano: 4 milioni e 200mila euro per attivare l’Ils e rifare la recinzione. Questi soldi sono legati ad un bando europeo, ma l’Europa non ha dato il via libera e non lo darà a fondo perduto, cioè la Sacal deve togliere i soldi. La Sacal a Crotone non vuole investire nulla: l’unica infrastruttura la vuole trasformare in hub vaccinale, noi non ci stiamo perchè ci sono altre strutture che si possono dedicare a questo utilizzo. Rischiamo anche che gli oneri di servizio non diventeranno mai dei voli. Abbiamo scritto al Ministero affinchè il nostro diritto alla mobilità venga tutelato a qualsiasi costo: intanto ci garantite il diritto, poi la soluzione la trovate, perchè altrimenti si rischia che nel 2022 non voleremo neppure con gli oneri di servizio».

Condividi su Whatsapp
4 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA