Attualità Catanzaro Crotone Economia e Lavoro Notizie Primo Piano TICKERS Ultima Ora Coronavirus Video Video del giorno

VIDEO | Chiusura di palestre e scuole di danza: tardano ad arrivare i ristori, ma restano le spese

Questa la situazione registrata a Crotone e Catanzaro Scritto da:

Era lo scorso 25 ottobre quando il presidente del Consiglio presentava alla stampa e firmava il Dpcm che introduceva ulteriori misure restrittive per via dell’emergenza Coronavirus: nel documento varato vi è la chiusura di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali; la sospensione degli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto”. Per i settori colpiti dalle chiusure il Governo aveva previsto dei ristori: ma a due mesi circa dall’entrata in vigore del decreto 24 ottobre – e con la riproposizione delle chiusure anche nei successivi – la situazione non è delle migliori: abbiamo incontrato istruttori di palestre, di danza e maestri di karate per capirci di più.

La situazione non è affatto rosea, anzi è precipitata, come ci ha spiegato ai nostri microfoni Antonio Mirante, campione mondiale di bodybuilding ed istruttore dal 1996. Ritardi nei ristori, pagamenti di tasse e bollette che incombono, ed ulteriori spese dovute all’adeguamento delle sale alle nuove norme Covid: sono solo alcune delle ripercussioni che il settore sportivo registra, come affermato dall’istruttore Francesco Franco.

Se la situazione su Crotone non è delle migliori, anche a Catanzaro si registrano – purtroppo – le stesse problematiche: queste le interviste realizzate da Carmen Mirarchi con Francesco Matacena – istruttore di arti marziali, Walter Varano – istruttore di palestra, e Roberto Giovannini – maestro di danza.

servizio a cura di Giuseppe Laratta e Carmen Mirarchi

Condividi su
65 Condivisioni

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA