lunedì, 22 luglio 2024

VIDEO | Covid, alluvione e rifiuti: la Giunta di Crotone fa il punto dei primi 80 giorni di amministrazione

Conferenza stampa di fine anno per sindaco e squadra di governo

L’amministrazione comunale di Crotone, guidata dal sindaco Vincenzo Voce, ha fatto il punto delle attività messe in campo nei primi 80 giorni di lavoro. Due mesi e mezzo dall’insediamento in cui sono state affrontate tre emergenze – allo stato attuale ancora in corso: la prima di tutte quella legata al Covid, che tra l’altro ha visto primo cittadino e Giunta contrarre il virus, l’alluvione del 21 novembre che ha flagellato la città, e quella degli ultimi giorni legata al caos rifiuti. Su quest’ultima Voce ha spiegato che quello del conferimento è un problema strutturale, che non dipende da Akrea – società in house che se ne occupa – ma dovuto all’impossibilità di conferire nelle discariche di Ponticelli e Columbra, poiché alluvionate. Ma per quanto riguarda la raccolta differenziata, il sindaco ha annunciato novità dal mese di gennaio.

Novità riguarderanno anche il progetto di riscoperta archeologica “Antica Kroton”, poiché l’amministrazione comunale ha deciso di rimodularlo in alcune parti, potenziando le attività sul castello di Carlo V.

Dal punto di vista prettamente politico – nonostante le rassicurazioni del primo cittadino sulla compattezza della maggioranza – sono stati vari i momenti di disgregazione in Consiglio Comunale. L’ultimo nell’Assise del 29 dicembre: sul primo punto all’ordine del giorno – in merito alla mozione presentata dal consigliere Iginio Pingitore sull’installazione di una statua a Pitagora nell’omonima piazza a lui dedicata – la maggioranza è andata di nuovo sotto. La mozione, infatti, è stata bocciata con 16 contrari, 11 favorevoli, 3 astenuti, e 2 assenti.

Giuseppe Laratta