Attualità Crotone Cultura Notizie Primo Piano Turismo Video

VIDEO | Crotone: dopo quattro anni riapre, seppur parzialmente, il Castello di Carlo V

Il Comune ha emesso un avviso pubblico per la gestione delle visite guidate e delle attività di promozione e valorizzazione della fortezza Scritto da: FRANCESCA TRAVIERSO

La riapertura è parziale, ma è comunque importantissima. Il castello di Carlo V di Crotone torna ad essere visitabile, sia pure limitatamente nei tempi e nei luoghi. Aprirà martedì e giovedì di ogni settimana dalle 9 alle 12; e poi ogni volta che una nave da crociera attraccherà in città. All’inizio la sua apertura sarà garantita da personale del Comune, ma nel frattempo è stato predisposto un avviso pubblico destinato ad enti ed associazioni senza scopo di lucro che si vorranno proporre per gestire visite guidate ed attività di promozione e valorizzazione del monumento.

Ad aprire fisicamente il portone che da’ l’accesso alla fortezza è stato il sindaco Vincenzo Voce, che ha accolto personalmente il gruppo di turisti e cittadini che per primi hanno rivisto l’interno del castello dopo quattro anni. Il castello era stato chiuso, infatti, nell’aprile del 2018, per ragioni di pubblica sicurezza; in alcune zone al suo interno, infatti, erano stati trovati residui di lavorazioni industriali ritenuti nocivi per la salute. In attesa dei lavori di bonifica, che dovrebbero partire a breve, associazioni e cittadini avevano chiesto all’Amministrazione di riaprire almeno parzialmente; e dopo una serie di analisi ed indagini ambientali compiute da Arpacal e da esperti incaricati dal Comune sono state individuate le aree prove di rischio, e dato il via alla riapertura parziale “nel rispetto delle prescrizioni previste dalla Commissione prefettizia”, spiega il Comune. “Purtroppo si riapre parzialmente – ha affermato il primo cittadino – ma la cosa più importante è che si riapre in sicurezza. È un giorno che la città aspettava da quattro lunghi anni. Avere il castello chiuso rappresentava un’offesa per l’intera comunità. Gli uffici hanno lavorato con intensità; gli enti interessati, a partire dalla Prefettura e dalla Soprintendenza, hanno dimostrato sensibilità istituzionale e attenzione. Si è fatto gioco di squadra, anche con il Consiglio Comunale e con le tante associazioni che meritoriamente si sono dimostrare partecipi di questo percorso e della finalità raggiunta che era il nostro prioritario obiettivo. Oggi non è un giorno di polemiche ma di festa, di festa per l’intera città”.

L’ultimo passo da fare è la bonifica delle aree inquinate, che spetta al Ministero della Cultura: “I soldi ci sono – ha affermato Voce – il progetto pure. Quando saranno avviati i lavori chiuderemo nuovamente il castello, ma con la consapevolezza che la successiva riapertura sarà definitiva e totale”. Alla riapertura erano presenti gli assessori comunali alla Cultura, Rachele Via, ed alla tutela e valorizzazione del centro storico e dei quartieri, Giovanni Pitingolo.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com