Attualità Notizie Primo Piano Sanità TICKERS Video

VIDEO | Edilizia sanitaria ed adeguamento tecnologico: ad Occhiuto nuovi poteri al posto di Figliuolo

Si attende dalla Camera il via libera all'emandamento presentato dall'onorevole Cannizzaro Scritto da: REDAZIONE

Il presidente della Regione Roberto Occhiuto, in qualità di commissario al rientro sanitario della Calabria, dovrebbe a breve varare il Piano triennale straordinario di edilizia sanitaria e di adeguamento tecnologico della rete di emergenza, della rete ospedaliera e della rete territoriale calabrese. Questo intervento rientra nell’emandamento al decreto Pnrr presentato dal deputato reggino Francesco Cannizzaro, in fase di conversione alla Camera dei Deputati: la proposta prevede interventi di edilizia sanitaria – dal valore che oscilla tra gli 800 ed i 900 milioni di euro – attuabili non più dal commissario all’emergenza Covid – il generale Francesco Paolo Figliuolo, come previsto dal decreto Calabria bis – ma dal commissario ad acta calabrese. Se ci sarà l’ok da Montecitorio, toccherà ad Occhiuto gestire gli investimenti per rilanciare le strutture sanitarie calabresi con un Piano triennale. In concreto, si potrà intervenire sulla realizzazione di nuovi ospedali, nonchè sull’ammodernamento delle apparecchiature. Dunque, si tratterebbe di una sorta di rivoluzione per la sanità calabrese, anche se tra il dire e il fare c’è la burocrazia in mezzo: in questo caso, il commissario potrà avvalersi del supporto di Invitalia e di «esperti individuati all’esito di una selezione comparativa effettuata mediante avviso pubblico tra persone di comprovata esperienza ed elevata professionalità».

Qualche giorno fa la commissione Finanze e Tesoro del Senato ha dato il suo primo sì all’emendamento di Forza Italia per la modifica del Decreto Calabria che prevede diversi interventi, tra cui l’autorizzazione all’assunzione di 40 unità di personale da destinare al supporto del commissario e che potranno anche operare nel dipartimento Salute della Regione. Inoltre, è consentito il reclutamento di nuovi esperti per il controllo di fatture e pagamenti delle Aziende sanitarie e ospedaliere, la sospensione delle spese legate alla mobilità passiva – che ogni anno superano i 320 milioni di euro – e un contributo di solidarietà di 120 milioni per gli anni 2024-2025. Manca solo l’approvazione definitiva in Senato.

Condividi su
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com