Attualità Crotone Economia e Lavoro Notizie Primo Piano TICKERS Video

VIDEO | Futuro incerto per i lavoratori Abramo CC di Crotone: chiedono l’intervento del Mise

Sit-in ieri mattina davanti alla sede dell'azienda pitagorica: c'è preoccupazione Scritto da:

Futuro ancora incerto per i lavoratori della Abramo Customer Care di Crotone: dopo il ritiro del fondo irlandese Heritage in merito all’offerta di affitto ponte d’urgenza – e di successivo acquisto – resta come unico acquirente la System House. Ma al momento è ancora tutto congelato. Per questo motivo, una trentina di dipendenti ha promosso un sit-in ieri mattina, domenica della Palme, per manifestare la preoccupazione per l’imminente futuro. Chiedono un aiuto alle istituzioni, affinchè l’istanza venga portata al tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico. Non c’è più tempo: restano appesi oltre 4000 lavoratori, di cui 1200 solo a Crotone.

«Siamo in una situazione in cui lo stipendio non manca – ha dichiarato Rosa Giglio, referente del reparto tecnico – però non sappiamo fino a che punto non mancherà, perchè, tra scadenze e gare a cui non possiamo partecipare, perderemo seriamente il lavoro se i tempi si allungheranno ancora di più. Siamo preoccupati per la perdita del lavoro, molti di noi hanno delle finanziarie, dei mutui, una famiglia: siamo passati da marzo a maggio perchè c’è in scadenza Poste Italiane, con una gara a cui dobbiamo partecipare, ma non sappiamo se possiamo». «L’appello accorato che facciamo – prosegue – è soprattutto ai clienti committenti, perchè la professionalità dei dipendenti Abramo non è mai cambiata, anche se siamo in queste condizioni, stiamo continuando a dare il massimo. Non lasciateci soli: siamo lavoratori seri e onesti. Vogliamo dire a chi sta seguendo la situazione, di accelerare i tempi: più passa il tempo, più il valore aziendale scenderà». «Non si intravede la luce e dobbiamo muoverci – ha dichiarato Luca Martino della Uil – il Governo deve darci una mano, cerchiamo aiuto al Mise (Ministero dello Sviluppo Economico n.d.r.) perchè è l’unica risorsa. Oggi abbiamo come unico acquirente System House, ma dobbiamo accelerare i tempi perchè non sappiamo a cosa andiamo incontro. Tra l’altro è uscita da poco la notizia di Heritage, dove eventualmente sarebbe interessata all’acquisto dell’azienda qualora fosse messa all’asta: vorremmo capire se c’è l’interesse dall’unico acquirente che è l’ingegnere Silipo. La vogliamo valutare, o dobbiamo aspettare che venga messa all’asta e non si sa che fine faremo? Questo è quello che chiediamo. Noi ringraziamo Abramo per quello che ci ha dato, ma anche noi abbiamo dato tanto. Chiediamo ufficialmente un aiuto alle istituzioni»

G.L.

interviste:
Rosa Giglio – referente reparto tecnico Abramo CC
Luca Martino – Uil Crotone

Condividi su Whatsapp
94 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA