martedì, 25 giugno 2024

VIDEO | Giornalisti crotonesi in scena per beneficenza: si replica il 28 agosto

I giornalisti crotonesi calcheranno nuovamente il palcoscenico della villa comunale con lo spettacolo “E’ morto il giornalismo, viva i giornalisti”, la commedia originale scritta dal cronista Giacinto Carvelli e la regia di Rodolfo Calaminici. Dopo la prima – andata in scena lo scorso 19 luglio, e che ha fatto registrare il sold-out con oltre 700 spettatori – la replica si terrà nel medesimo luogo il prossimo 28 agosto. L’intero incasso dello spettacolo andrà nuovamente all’associazione ‘Volontari di Strada’ che ogni sera a Crotone, con il progetto ‘Camper della speranza – On the road’ distribuisce pasti caldi a senzatetto, migranti e famiglie con difficoltà economiche – per l’acquisto di un nuovo camper. La commedia mette in evidenza vizi e virtù della categoria, ma tocca – in modo irriverente e divertente – anche temi come le fake news, la verifica delle fonti, l’invadenza dei media, la voglia di apparire, la spettacolarizzazione del dolore, l’uso violento e incontrollato dei social o i tentativi di comprare il consenso dei giornalisti. Temi che si dipanano nel corso di un funerale di un giornalista. La scena si svolge interamente nella camera ardente. Qui si alternano personaggi più o meno strampalati e giornalisti che interpretano, in modo ironico, se stessi.

In questi giorni sono riprese nuovamente le prove all’interno degli studi televisivi di Radio Tele International. Non rimane che darvi l’appuntamento a lunedì 28 agosto, alle ore 21, alla villa comunale di Crotone. Per l’acquisto dei biglietti è attiva una prevendita a “Lo Sfizioso” di via XXV Aprile 81, “G&G Collection” di via Vittorio Veneto 14, e al Baiacabana – Lido Tricoli di viale Cristoforo Colombo, 24.

Personaggi ed interpreti: Massimo Giacinto Carvelli (il morto), Francesca Travierso (Pina), Danila Esposito (Teresa), Giuseppe Laratta (il ragazzo di Monea – Giuseppe dj), Paolo Polimeni (Paolo), Antonella Marazziti (Antonella), Danilo Ruberto (Danilo), Tiziana Selvaggi (donna in nero – la morte), Maria Rosaria Paluccio (donna Maria), Giusy Regalino (Giusy), Vincenzo Saporito (prima donna), Vincenzo Montalcini (seconda donna), Giuseppe Pipita (don Peppe), Francesco Monea (Monea), Laura Leonardi (Laura – Concetta), Francesco Vignis (il portavoce), Francesca Caiazzo (Mafalda), Massimo Carlozzo (regista), Angela De Lorenzo / Aureli Parente (presentatrice), e Bruno Palermo (l’oratore).