martedì, 25 giugno 2024

VIDEO | Impiantistica sportiva a Crotone, svolta sulla piscina olimpionica: si intravede la riapertura

Conferenza stampa convocata dall'assessore comunale al ramo, Luca Bossi

“Crotone città dello sport” era stato uno slogan utilizzato per descrivere il fermento sportivo nella città di Pitagora qualche anno fa. La situazione dell’impiantistica sportiva a Crotone sembra essere arrivata ad un punto di svolta, nonostante manchino all’appello alcuni tasselli: questa la tematica al centro della conferenza stampa convocata dall’assessore comunale al ramo, Luca Bossi. Per quanto riguarda le strutture principali, il Palakrò era stato assegnato alle Asd Pallavolo Crotone e Pallamano Crotone con un canone annuo di 3mila euro. La gestione della piscina olimpionica è stata affidata alle società Rari Nantes e Kroton Nuoto, ed i costi di gestione saranno a loro carico: vi è un impianto fotovoltaico, già attivo, che permetterà un risparmio del 30% sul consumo dell’energia elettrica, ed è già prevista l’installazione di un pallone pressostatico per consentire l’utilizzo della piscina tutto l’anno. Sono stati aggiudicati i lavori di riqualificazione del PalaMilone: entro 60 giorni sarà ripristinato il parquet, e poi si procederà al bando per la gestione. Per quanto riguarda il Settore B, il bando per la gestione è andato deserto, e sarà ripubblicato. Novità anche per la piscina Coni: si è chiusa la gara per la progettazione del nuovo impianto.

intervista
Luca Bossi – assessore comunale allo Sport