Attualità Cronaca Crotone Cultura Musica Notizie Primo Piano Video Video del giorno

VIDEO | La Rino Gaetano band inaugura in musica il murale realizzato da Jorit a Crotone

A sporcare la bellissima serata, un incendio che ha colpito nuovamente Parco Pignera. Voce: «Criminali che non amano la città» Scritto da: GIUSEPPE LARATTA

Una grande festa popolare in musica così come avrebbe voluto lui: la Rino Gaetano band ha inaugurato ieri sera a Crotone il murale realizzato da Jorit che raffigura proprio il cantautore crotonese, nell’evento “Sulle tracce di Rino” organizzato dal Comune. Un migliaio di persone sono accorse al quartiere 300 Alloggi per un evento molto atteso, visto che nelle scorse settimane in tantissimi curiosi avevano seguito i vari step della realizzazione dell’opera curata dall’artista partenopeo. Un concerto che ha mandato tutti in visibilio; nella scaletta proposta tutti i brani più belli di Rino: da “Tu, forse non essenzialmente tu” a “Berta filava”, passando da “A mano a mano” – che ormai è conosciuta più della versione originale di Cocciante – fino all’esplosione finale di “Ma il cielo è sempre più blu”. In collegamento telefonico sono intervenuti anche Anna Gaetano, sorella di Rino, e Jorit che ha ringraziato tutti e ha definito «Crotone meglio di New York, e Rino Gaetano è il simbolo del riscatto sociale».

Incendio a Parco Pignera, Voce: «Non sono bravate ma veri atti criminali»

A sporcare la bellissima serata, un fatto orrendo: qualche idiota ha dato alle fiamme Parco Pignera, polmone verde situato ad un centinaio di metri dall’area del concerto. Non ci sono stati fortunatamente danni a cose o persone, ma rimane un problema che si ripresenta ogni anno e per il quale bisogna assolutamente prendere provvedimenti. Sull’accaduto è intervenuto il sindaco Vincenzo Voce in una nota: «Vigliacchi che non amano la città. Chi ha appiccato l’incendio, in più punti, ieri sera, a Parco Pignera mentre tanti cittadini si sono ritrovati insieme per una bella e partecipata festa popolare in via Mastracchi, è un criminale senza nessun amor proprio e nessun amore per la città. Non sono bravate ma veri atti criminali che come tali vanno considerati. Sono criminali che disprezzano la città, menti ottenebrate dall’odio verso gli altri e verso la città. Rinnovo il ringraziamento al corpo dei Vigili del Fuoco, prontamente intervenuto, che ha domato l’incendio. Ho avuto modo di vederli in azione direttamente a Parco Pignera dove, ancora una volta, hanno dimostrato la loro professionalità e spirito di servizio. Così come ringrazio le Forze dell’Ordine, anch’esse immediatamente intervenute sul posto. Chi compie atti così vergognosi non comprende le conseguenze che si possono avere sia come danno all’ambiente sia mettendo in pericolo la sicurezza delle persone. Feriscono la città in maniera gratuita e criminale. Ma se pericoloso è chi appicca il fuoco, ancor più pericoloso chi accende nelle loro menti il seme dell’odio verso gli altri e la città. La gente di Crotone, però, è un’altra cosa rispetto a questi seminatori di odio. Anche ieri sera lo ha dimostrato reagendo con sdegno all’atto criminale».

Vazzano (consorzio Jobel): «Atto ignobile»

Sul grave fatto è intervenuto anche Santo Vazzano, presidente del Consorzio Jobel che gestisce Museo e Giardini di Pitagora, situati proprio nella zona dell’incendio: «Fortunatamente le fiamme non hanno interessato il Museo di Pitagora, hanno lambito la recinzione esterna dei Giardini di Pitagora, ma quanto accaduto è un atto ignobile che propaga il fuoco dell’odio e del disprezzo nei confronti del bene comune. Nelle vicinanze era in corso il concerto della Rino Gaetano Band, rabbrividisco al solo pensiero che, se non tempestivamente domate, le fiamme avrebbero potuto coinvolgere le auto parcheggiate su Via Giovanni Falcone».

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com