venerdì, 12 aprile 2024

VIDEO | Pierpaolo Pasolini e il legame con Crotone: aperta la mostra che ricorda il glorioso premio

Una trentina di scatti fotografici che fanno rivivere un momento storico molto importante e vivo dal punto di vista culturale

C’è un filo che lega Pierpaolo Pasolini con Crotone: il suo glorioso premio assegnato nel 1959 all’intellettuale per il romanzo “Una vita violenta”. Il tutto – e non è poco – è stato racchiuso in una mostra fotografica curata da Christian Palmieri e Gaetano Leonardi aperta in questi giorni al Mara Vinarte, in occasione del centenario della nascita di Pasolini. Una trentina di scatti – molti dei quali inediti, messi a disposizione dalla famiglia Frisina – che fanno rivivere un momento storico di Crotone molto importante e vivo dal punto di vista culturale: negli anni ’50, proprio grazie al “Premio Crotone”, nel capoluogo pitagorico sono giunti personaggi del calibro di Leonida Repaci, Carlo Emilio Gadda, Giuseppe Ungaretti, Leonardo Sciascia, lo stesso Pasolini, senza dimenticare che la presidenza della giuria del premio fosse stata affidata al critico letterario Giacomo Debenedetti.

Interviste:
Christian Palmieri – curatore mostra
Gaetano Leonardi – curatore mostra