Attualità Crotone Notizie Primo Piano Sanità Video Video del giorno

VIDEO | Sanità, Occhiuto a Crotone incontra istituzioni e sindacati: «I 25 milioni per l’ospedale ci sono»

L'incontro a quasi una settimana dalla proclamazione dello stato di agitazione da parte degli infermieri dell'azienda sanitaria, che hanno denunciato l'inidoneità delle loro condizioni di lavoro

«Sono qui perchè Crotone meritava un’eccezione: ha un deficit di rappresentanza, ed anche per quanto riguarda il rispetto dei diritti civili e sociali, e dunque merita attenzione». Così Roberto Occhiuto, dopo aver ascoltato per più di due ore interventi sindacali più simili a racconti del brivido che a relazioni e rivendicazioni, spiega il motivo per cui ha accolto l’invito del presidente della Provincia di Crotone, Ferrari, a quasi una settimana dalla proclamazione dello stato di agitazione da parte degli infermieri dell’azienda sanitaria, che hanno denunciato l’inidoneità delle loro condizioni di lavoro. Carenze d’organico, disorganizzazione dei servizi, disattenzione da parte dei vertici aziendali, situazioni limite nei reparti, dal Pronto soccorso dell’ospedale descritto come un girone infernale alla proliferazione di allettamenti provvisori, anche in geriatria, inesistenza della medicina territoriale, ascensori quasi tutti inservibili: Occhiuto ascolta ed assorbe di tutto ma l’invito a visitare l’ospedale, cosa che poi farà tra le 13,30 e le 14,30, è la carta che i sindacalisti mettono sul tavolo a conferma della legittimità delle loro denunce. Stride la differenza fra i dati degli esponenti sindacali (41 medici in meno dal 2015, 176 richieste di trasferimento, liste d’infinità, più che d’attesa) ed i numeri forniti dal commissario dell’Asp, Domenico Sperlì. Ma l’attacco è frontale, si fa cenno a casi di mobbing, con denunce che hanno riguardato il servizio 118, e di comportamento anti-sindacale. Alla fine della giostra, Occhiuto tiene comunque a ribadire con nettezza i ruoli (‘i sindacati fanno i sindacati ma io devo governare, ci metto la faccia ma ho bisogno di tempo’), racconta di aver respinto il tentativo del ministro per gli affari regionali, Calderoli, di non far scattare gli incentivi per i medici disposti a fare gli straordinari in Pronto soccorso, rivendica l’avvio del percorso delle stabilizzazioni ed il fatto di avere, grazie agli avanzi di cassa, ricominciato ad investire. Torna sul contrasto coi tecnici del tavolo Adduce e spiega che per l’ospedale di Crotone la somma di 25 milioni di euro ex articolo 20 per la ristrutturazione edilizia e l’ammodernamento tecnologico è sempre disponibile. Si tratta ora di capire se il confronto di oggi può rappresentare l’inizio di un percorso: la provincia che, unica, non è riuscita a far eleggere in Parlamento un rappresentante nato sul territorio ha bisogno di qualcuno che se ne prenda cura.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com