Attualità Catanzaro Notizie Sanità TICKERS Ultima Ora Coronavirus Video

VIDEO | Vax Days: obiettivo 30mila vaccinazioni al giorno, ma i numeri finora sono lontani dalle intenzioni

Scritto da: FRANCESCO SIBILLA

È il terzo dei quattro giorni del Vax day in Calabria. Stamattina alle 9 hanno riaperto i 21 punti vaccinali prescelti per l’operazione, che punta ad incrementare sensibilmente il numero di somministrazioni nella regione che da quando la campagna vaccinale è iniziata non si è mai schiodata dall’ultimo posto fra le regioni italiane. È per questo che il Vax day è stato organizzato per la seconda volta nel giro di una settimana: l’obiettivo dichiarato era di puntare a circa 30 mila vaccinazioni al giorno, ma i numeri sono finora piuttosto lontani dalle intenzioni. Lodevole il tentativo di recuperare terreno, ma ormai dovrebbe essere chiaro che difficilmente la distanza sarà colmata, e soprattutto che una strategia del genere potrebbe perfino rivelarsi controproducente: ieri altre immagini di persone troppo vicine, per riuscire a capire se si stesse avvicinando il loro turno sia presso l’ospedale Pugliese di Catanzaro che nell’hub dell’ente fiera del quartiere Lido. E c’è anche chi, finita l’attesa, ha scoperto che non poteva essere vaccinato, pur avendo ricevuto codici di prenotazione validi generati dalla piattaforma tramite la quale aveva aderito alla procedura. Persone che non rientravano tra le categorie che hanno la precedenza in questo periodo, ma alle quali era comunque stato assegnato un codice e che dunque si era accodata. Intendiamoci: nessuno si aspetta che tutto fili liscio, ma proprio perchè i limiti organizzativi sono inevitabili in un’operazione che non ha precedenti a livello planetario sarebbe opportuno e saggio, una volta che sarà terminata anche quest’altra operazione, cioè da mercoledì mattina in poi, che si continui a vaccinare a ritmi ordinariamente alti, senza ricorrere a giornate che di straordinario rischiano di avere solo l’esposizione ad un rischio più elevato di contagio. Normalità è sembrata, ad esempio, all’azienda sanitaria di Catanzaro di esibire in tempo reale i dati sulle somministrazioni come si può verificare sul sito aziendale: il direttore amministrativo, Francesco Marchitelli, rivendica che si tratta di uno dei pochi esempi di totale trasparenza sull’andamento della campagna vaccinale nell’intero Paese.

Intanto, l’ufficio del commissario per l’emergenza fissa un nuovo obiettivo, vale a dire quello di avviare la vaccinazione di massa, ovvero di vaccinare, entro fine maggio, tutte le classi di età sotto i 65 anni, per poi passare alle classi produttive. Nel frattempo si lavora al piano di immunizzazione degli studenti: allo studio l’ipotesi di vaccinare a scuola, come del resto avvenne tanti anni fa, quando si combatteva il vaiolo. Ma se ne parlerà solo nei prossimi mesi, e dopo l’approvazione di Pfizer o di altri sieri per le persone sotto i 16 anni. Intanto, i risultati della campagna sembrerebbero stare producendo i primi effetti anche sul numero delle vittime, la parte più dolorosa dei bollettini giornalieri prodotti negli ultimi 14 mesi e mezzo: ieri le vittime sono state 144, un dato mai così basso da oltre sei mesi, tanto che per trovarne uno simile bisogna riandare al 26 ottobre 2020, quando i decessi furono 141. Per questo s’insiste sulla necessità di completare prima possibile la vaccinazione degli ultra60enni, la cui media è ancora bassa, e si capisce anche perchè l’intenzione di aprire a tutte le classi d’età può giungere solo dopo la messa in sicurezza di questa fascia anagrafica. Obiettivi ai quali contribuirà l’arrivo in Italia, atteso fra mercoledì e venerdì, di oltre 2 milioni e 100 mila dosi di Pfizer che poi saranno distribuite alle regioni. Entro oggi dovrebbero essere completate le consegne di altrui 2 milioni e mezzo di vaccini, oltre 2 milioni di Vaxzevria di Astrazeneca, 270 mila dosi di Moderna e 160 mila di Janssen di J&J, che portano il totale delle dosi consegnate nel nostro Paese a 24 milioni e 689 mila, l’83% delle quali, cioè più di milioni e mezzo, già somministrate.

Condividi su Whatsapp
7 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA