Cronaca Notizie Primo Piano

Vittima di caporalato salvata dalla Guardia di finanza

Scritto da:

Costretto a vivere e a lavorare in condizioni disumane in un’azienda agricola. L’ultima storia di ordinario sfruttamento di ragazzi stranieri arriva da Cutro, in provincia di Crotone, dove un ragazzo pakistano è stato soccorso dalla Guardia di Finanza di Crotone, cui si era rivolto in cerca di aiuto. Il ragazzo, in piena notte, ha chiamato il 117, chiedendo aiuto, e spiegando di essere costretto da giorni a lavorare all’interno di un’azienda agricola in condizioni lavorative ed in una situazione alloggiativa particolarmente degradanti.

I finanzieri hanno quindi rastrellato oltre 10 chilometri di campagne nel territorio di Cutro durante la notte, tra fitte vegetazioni, rovi, correnti d’acqua e canneti, e sono riusciti finalmente ad individuare il cittadino pakistano che “ancora terrorizzato – scrivono – all’arrivo dei finanzieri continuava a pronunciare accoratamente “help me”. Contestualmente i militari hanno accertato la sussistenza evidente di violazioni della normativa in materia di sicurezza, ed igiene nei luoghi di lavoro a dir poco inappropriate.

Immediata è scattata la denuncia per B.D., di 55 anni, con precedenti per maltrattamenti sugli stranieri, che è stato segnalato per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

Condividi su Whatsapp
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA