Altri sport Notizie Sport Vibo Valentia Volley

Volley, la Tonno Callipo Vibo cede a Sora al termine di un’autentica battaglia

0 Condivisioni

Ancora una battaglia per la Tonno Callipo Vibo, che al termine di un match durato ben due ore e un quarto cede al tie-break in casa del Sora.  La “classicissima” tra due squadre che si sono incontrate ben 19 volte non ha deluso le aspettative, con Joao Rafael Mvp e i due opposti, Petkovic e Al Hachdadi, top scorer con rispettivamente 28 e 32 punti totali realizzati.

Un match combattuto punto a punto, che ha visto fronteggiarsi due squadre determinate a non mollare nulla fino all’ultimo punto. Tonno Callipo due volte avanti e per due volte raggiunta, fino al set finale che i padroni di casa si sono aggiudicati, incamerando due punti preziosissimi in chiave salvezza.

“Mi spiace enormemente che il tie break sia finito così – dichiara coach Antonio Valentini – Purtroppo il nostro gioco è ancora altalenante, non riusciamo a trovare continuità più che nel cambio palla, nel contrattacco. Anche oggi si è evidenziato quello che io definisco “gioia e dolore” della nostra squadra, il servizio. Il numero di errori è ancora troppo alto ma stiamo lavorando per diminuirlo, perché è un fondamentale che ci può dare tanto o penalizzarci molto. Sora è stata molto brava in difesa e aveva la giusta voglia di vincere, non che noi non l’avessimo, ma conosciamo il finale”.

Globo Banca popolare del Frusinate Sora – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-2

23-25 (30′); 25-18 (22′); 23-25 (29′); 25-23 (38′); 15-11 (14′)

Sora: Kedzierski 1, Petkovic 28, Caneschi 7, Di Martino 6, De Barros Ferreira 22, Nielsen 7, Bonami (L), Marrazzo, Bermudez n.e., Esposito, Rawiak n.e., Fey 1, Mauti (L) n.e.. I All. Barbiero; II All. Colucci. B/V 7; B/P 15; muri: 7.

Vibo Valentia: Zhukouski 4, Al Hachdadi 32, Mengozzi 3, Vitelli 6, Skrimov 15, Barreto Silva 10, Marra (L), Strohbach 4, Cappio n.e., Domagala n.e., Marsili, Presta 1,  Lopez. I All. Antonio Valentini; II All. Matteo Battocchio. B/V 7; B/P 26; muri: 3.

Arbitri: Sobrero e Bartolini